martedì 15 gennaio 2013

Pane di semola con crosta croccante: primo posto nella nostra "Eat Parade"

Anno nuovo ...... ricetta vecchia!
Questa è una delle prime ricette che ho pubblicato (il blog aveva solo 10 giorni di vita) e da allora è stata sempre in vetta alla nostra "Eat Parade".
E' la ricetta che mi ha dato la prima soddisfazione nel mondo dei blog: arrivare tra le finaliste del contest Get an aid in the kitchen-second edition  di Cucina di Barbara. Per me, blogger alle prime armi, fu quasi una vittoria, dato che in gara c'erano ben 325 ricette!
Un'altra grande soddisfazione me l'hanno data due lettrici, Francy e Rosy, che dopo aver  provato questa ricetta, mi hanno lasciato dei commenti che mi hanno fatto un immenso piacere.
E' bellissimo sapere di essere stata utile per qualcuno, d'altra parte uno dei motivi per cui ho aperto insieme a mia sorella questo blog è proprio il desiderio di condividere con altri le mie esperienze in cucina.
Di esperienza ne ho ancora poca, sono sempre più le cose da imparare, rispetto a quelle già imparate, ma piano piano, grazie alla mia volontà e anche grazie alle tante amiche blogger che ogni giorno m'insegnano qualcosa, so di poter migliorare, sia con la cucina che con la fotografia!
Questo pane è proprio uno dei frutti della mia esperienza, dato che nasce dopo una serie di prove.  Come ho scritto nel post originale sono partita da una ricetta di Sara Papa e nel primo tentativo ho semplicemente dimezzato le dosi, la volta successiva ho sostituito parte della farina 0 con la semola rimacinata, poi ho modificato la percentuale di acqua, ho provato a fare le pieghe di Hamelmann, ho aumentato i tempi di lievitazione, modificato la temperatura di cottura e alla fine sono giunta a sfornare questo pane così come lo vedete in foto.
Ormai lo faccio spessissimo, anche perché dove abito io (in Germania) il pane di grano duro non riesco proprio a trovarlo e da pugliese devo dire che ne sentivo la mancanza!
In tutta sincerità, se non mi fossi trasferita non avrei mai sentito l'esigenza di dover preparare il pane in casa, almeno questa lontananza dall'Italia ha qualche risvolto positivo!
Cos'altro dirvi! Questo pane è buonissimo, ha una crosta croccante e una mollica soffice, leggera e asciutta, provatelo, anche se non avete tanta padronanza in materia di lievitati vedrete che non sarà affatto difficile, anche io non avevo nessuna esperienza ma alla fine ci sono riuscita!



INGREDIENTI
150 g farina 0
150 g semola di grano duro rimacinata
200 g acqua 
6 g lievito di birra fresco
6 g sale
1/2 cucchiaino di miele

PROCEDIMENTO
Sciogliete il lievito nell'acqua insieme al miele, non è necessario che l'acqua sia tiepida, io uso acqua a temperatura ambiente (tra 25° e 30°).
Setacciate le farine nella ciotola dell'impastatrice(non occorre un'impastatrice professionale, basta uno sbattitore elettrico dotato di ganci).
Iniziate ad aggiungere l'acqua alle farine e nel contempo azionate l'impastatrice alla velocità minima, dopo aver versato tutta l'acqua spargete il sale sull'impasto.

Aggiungete il sale quando l'impasto non si è ancora compattato
Continuate ad impastare per circa 5 minuti aumentando la velocità poi trasferite  sulla spianatoia leggermente infarinata , l'impasto sarà molto morbido e un po' appiccicoso ma basterà lavorarlo brevemente a mano sbattendolo qualche volta sul piano da lavoro per ottenere la consistenza perfetta, non dovete aggiungere altra farina, basterà quella che ricopre il piano da lavoro. 

Formate una palla e mettete a lievitare per 2 ore in una ciotola di plastica o di vetro unta d'olio e coperta con pellicola trasparente, io di solito copro poi tutto con un plaid.

Prima della lievitazione

Dopo le 2 ore di lievitazione
Trascorso il tempo rovesciate l'impasto sulla spianatoia infarinata, schiacciatelo e allargatelo con le mani in modo da ottenere un rettangolo, portate un terzo del rettangolo verso il centro e premete per far aderire le due parti.


Coprite con il terzo d' impasto rimanente e premete ancora.


Adesso dovete prendere nuovamente un terzo dell'impasto, portare verso il centro e premere.




Sovrapponete anche questa volta la parte rimanente premendo un po'.

Appena falle, le pieghe saranno verso l'alto

Capovolgete il panetto in modo che le pieghe si trovino a contatto con la spianatoia.
Coprite a campana(mettete cioè una ciotola sul panetto) e fate lievitare per 25 minuti.

Dopo 25 minuti il panetto si presenta bello gonfio

Sgonfiate il panetto, capovolgetelo in modo da far tornare le pieghe verso l'alto, schiacciate ancora e date una forma rettangolare.
Ora dovete piegare in 4.
Portate i due lati del rettangolo verso il centro.



Piegate i 4 angoli verso l'interno.



Piegate a metà.


Pizzicate la pasta tutt'intorno per sigillare le due parti.


Spolverate con semola, coprite con pellicola a contatto e lasciate lievitare per 15 minuti.
Spolverate abbondantemente di semola una teglia da forno e depositate con molta delicatezza il vostro filone mettendo la piega a contatto con la teglia.









Spolverate con semola, coprite con pellicola a contatto e fate lievitare per circa un'ora.
Accendete il forno alla massima temperatura, il mio arriva fino a 250°, mettete a bollire in un pentolino 250ml di acqua e 10 minuti prima di infornare posizionate sul fondo del forno una pirofila o meglio uno stampo da plumcake.
Quando il forno sarà arrivato a temperatura e il filone sarà lievitato fate due tagli trasversali usando un coltello molto affilato o una lametta da barba e spruzzatelo per bene con acqua(dovete usare uno spruzzino come quelli che si usano per le piante).


Il taglio deve essere abbastanza profondo
Versate l'acqua bollente all'interno dello stampo da plumcake e infornate immediatamente il pane al secondo livello del forno(contando dal basso).
Dopo 12 minuti abbassate a 210° e togliete la stampo pieno d'acqua.
Dopo 10 minuti abbassate a 180° e fate cuocere il pane per 30 minuti, negli ultimi 5 minuti infilate una presina tra lo sportello del forno.
Terminata la cottura togliete il pane dal forno e fatelo raffreddare su una gratella.


OSSERVAZIONI

Si può impastare anche a mano ma in questo caso ridurrei l'acqua di 10 g per lavorare l'impasto un po' più facilmente, sarà anche necessario aggiungere altra farina ma partite comunque con la dose indicata per aggiungere solo se effettivamente serve.
Fate le pieghe perché eliminando questo passaggio il pane si sviluppa meno in altezza.

Spruzzate l'acqua sul pane perché eliminando questo passaggio ho notato una crosta superiore più scura, meno dorata e con la tendenza a spaccarsi.
Ho  suggerito di usare uno stampo da plumcake perché è stretto ed è quindi  possibile posizionarlo in modo che non si trovi direttamente sotto il filone ma spostato più vicino allo sportello del forno, mentre il pane si troverà più spostato verso il fondo. Ho notato che se il vapore si trova direttamente sotto il pane, la crosta inferiore sarà più morbida e presenterà dei piccoli buchini.

Aggiungo altre osservazioni: 

La quantità di acqua potrebbe variare in relazione alle farine che usate, vi consiglio però di non metterne meno di 200 g perché se risulterà troppa, sarà facile correggere aggiungendo altra farina, al contrario, se ne mettete troppo poca e ve ne accorgete quando l'impasto è già compatto, sarà molto più difficille rimediare aggiungendo altra acqua.

I tempi di cottura possono variare in relazione al vostro forno. 

L'ho preparato anche con metà farina integrale e metà semola rimacinata integrale e viene buonissimo!

crosta con lo stampo pieno d'acqua direttamente sotto
crosta con lo stampo d'acqua spostato in avanti rispetto al pane


La mollica è soffice e leggera

Vi andrebbe una bella fetta di pane e salame?



Dato che questa è stata la ricetta più cliccata del 2012, con il mio pane  partecipo al contest Eat Parade del blog Il mondo di Milla.



76 commenti:

  1. Buonissimo questo pane...la sfida è riuscire a farlo senza glutine!!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho mai provato a fare un lievitato senza glutine quindi non saprei che suggerimento darti, ho visto però che con la focaccia te la sei cavata beniissimo, quindi ci riuscirai di certo! a presto e buona giornata!

      Elimina
  2. Io non solo una fetta ma tutto il pane, grazie!!:)
    Questo me l'ero perso, ma ora me lo sono subito salvato!!!! Appena ho un po' di tempo voglio provarci anch'io!!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provaci, è ottimo! baci e buona giornata!

      Elimina
  3. Non ci crederai..ma fino a poco fa, avevo tra le mani un libro sul pane..e mi ero appunto incantata a guardare tutte le pieghe...ed eccole qui..spettacolo !
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, un abbraccio anche a te e buona giornata!

      Elimina
  4. Mamma mia.. sembra di sentirne il profumino... la morbidezza.. complimenti di cuore! Un pane così è per forza da primo posto!! Congratulazioni e auguroni per la Eat Parade! Un abbraccio con affetto sincero <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. almeno tra le ricette di questo blog è senz'altro da primo posto, da sempre e anche con un netto distacco rispetto a tutte le altre ricette! un bacio e buona giornata!

      Elimina
  5. Risposte
    1. grazie Carmine, a presto e buona giornata!

      Elimina
  6. Bravissima ci credo che sia una ricetta da Eat Parade, quella fetta con le bollicine è magnifica!!
    davvero COMPLIMENTI, perché fare in casa un pane così è cosa da grandi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni volta che lo sforno, quasi non ci credo di essere stata proprio io a farlo! grazie Cinzia, un abbraccio!

      Elimina
  7. O_O mamma mia che bontà un filone da far invidia al forno sotto casa!
    Bravissima buona giornata bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troppo buona!!! grazie davvero di questo complimento e buona giornata!

      Elimina
  8. Meravigliosoooooo!!!!!!!!!!!!!!!! veramente lo devo provare assolutamente!!!!!!!!! Grazie per aver partecipato!!!!! In bocca al lupo veramente!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver scelto un tema così bello per il tuo contest! a presto e buona giornata!

      Elimina
  9. E ci credo Maria Pia che questo pane sia in vetta alla vostra eat parade! E' assolutamente strepitoso! Ho provato anch'io a fare il pane di semola un paio di volte, non è venuto male, però il tuo è tutta un'altra cosa, quella crosticina croccante e quella lievitazione perfetta fanno sì che sembri appena uscito da un forno pugliese ;)
    Proverò a farlo e a seguire il tuo procedimento.
    Grazie per le bellissime cose che hai scritto da me, ti ho risposto di là.
    Baci e buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come ho scritto nel post, questo pane è il risultato di varie prove, ci ho messo un po' per farlo venire così ma ne è valsa la pena! Prova anche tu!
      ti abbraccio e ti auguro una buona giornata!

      Elimina
  10. Ma che bello questo pane cara la crosticina e' perfetta e all' interno deve essere di un soffice.Bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la crosticina è proprio come piace a me, quando tagli la fetta fa rumore e le briciole si spargono su tutto il tagliere! un bacio e buona giornata!

      Elimina
  11. te lo rubo,ha un aspetto troppo invitante per non tentare .)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille cara, un bacio e buona giornata!

      Elimina
  12. Che bello, veramente meraviglioso, me lo immagino anche con una bella spalmata di nutella :-)

    a presto e grazie per aver partecipato alla mia raccolta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti confermo che anche con la nutella è buonissimo!
      Grazie a te e alla tua raccolta che mi ha dato modo di pubblicare nuovamente questa ricetta!

      Elimina
  13. Ma...ma....ma...ma è perfetto, sia dentro che fuori, una meraviglia, pare di sentirne il profumo!!! :)
    Baci!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, mi fanno tanto piacere i tuoi complimenti, baci e buona giornata!

      Elimina
  14. Io tutte le volte che entro qua dentro resto senza parole...davvero non so che dire, è perfetto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei sempre gentilissima, un bacione e a presto!

      Elimina
  15. Maria Pia, non solo sei una grande pasticciera ma tutto quello che fai ti riesce alla perfezione, lo dico con tutto il cuore, davvero! :) Questo pane è perfetto, ti ringrazio per la spiegazione chiarissima, salvo subito tutto! :D E vogliamo parlare di quella fettina di salame?! Vado matta per pane e salame! :D Complimenti! Un bacione e in bocca al lupo per i contest, buona giornata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Vale per tutte le cose carine che mi scrivi! un abbraccio!

      Elimina
  16. ahhhhh ma che bello non l'avevo visto,è fantastico complimenti ragazze merita davvero!Buona serata un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Tina, un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  17. l'ora è critica..e quella fetta di pane meraviglioso con le fette di salame sopra mi hanno 'mosso' lo stomaco...che fameeeee e che bello questo pane!!!
    Bravissima! Roberta
    n.b. copio ovviamente e provo! (grazie per le foto delle pieghe, avevo la spiegazione in un libro di cucina, ma senza le foto e, onestamente, non ci capivo niente..l'ultima volta è uscito un origami assurdo...ah!ah!ah!..)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che la mia spiegazione sia stata abbastanza chiara, se provi poi fammi sapere! un abbraccio e buona serata!

      Elimina
  18. Ma dopo tanti accorgimenti e spiegazioni cosi' esaurienti si puo' non fare questo pane?Sei bravissima e quel modo di fare le pieghe,sembra quasi una magia,grazie cara!Un bacione e auguri per i contest!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi fa piacere che la spiegazione sia esauriente, ci ho messo un bel po' di tempo tra foto e tutte le cose che ho scritto! Grazie e buona giornata!

      Elimina
  19. sono entrata nel tunnel del pane... ho appena sfornato una pagnotta bellissima...domani mi metto al lavoro con il tuo filone!!!!
    grazie per le spiegazioni così dettagliate!!!
    a presto
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io sono entrata da un po' in questo tunnel e non ho alcuna intenzione di uscirci! baci e buona giornata!

      Elimina
  20. Questo pane fa concorrenza alla grande...che dico...alla grandissima....a quello dei migliori professionisti della panificazione ! Ho la pasta madre eccezionalmente vivace per cui non posso non farlo. Grazie per tutte le tue spiegazioni super dettagliatissime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei gentilissima, ti ringrazio! a presto e buona giornata!

      Elimina
  21. Questo è stato il mio primo pane in assoluto con il lievito naturale, il primo che ho provato dal libro di Sara Papa e avevo fatto le tue stessse modifiche di procedimento con le pieghe. Lo adoro, resta uno dei miei preferiti. Un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima o poi proverò anch'io con il lievito naturale, di sicuro sarà ancora più buono! baci e buona giornata anche a te!

      Elimina
  22. E' assolutamente bellissimo! Merita davvero il primo posto! Complimenti!
    Un bacione Maria Pia! :)

    RispondiElimina
  23. Ragazze, ma questo pane è una meraviglia!
    io sono un vero disastro con i lievitati!
    Non so se ce la farò mai!
    E poi mi sembra sempre così difficileeee!!
    Ok, se è la ricetta più cliccata un motivo ci sarà, e non tutti saranno bravi come voi!
    Qualcuna incompetente come me ci sarà, spero!
    Quindi probabilmente posso farcela!
    Appena sarà abbastanza carica, mi rimetterò in gioco con il vostro filone!
    baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io non avevo una grande esperienza con i lievitati, poi ho deciso di provare e da allora mi sono veramente appassionata, prova anche tu! baci e buona giornata!

      Elimina
  24. Ciao ragazze buona serata un abbraccionee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un abbraccio anche a te e buona giornata!

      Elimina
  25. Davvero abiti in Germania? Dove? Si vede che questo pane e' veramente molto buono! Un abbraccio cara:)

    RispondiElimina
  26. Vivo in Germania da più di un anno e il paesino in cui abito si trova abbastanza vicino a Norimberga.
    un abbraccio anche a te e buona giornata!

    RispondiElimina
  27. Ma è stupendo questo pane, complimenti per la riuscita, bravissima! Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  28. Ciao ragazze buon fine settimana un abbraccio grande

    RispondiElimina
  29. Che pane stupendo hai fatto e la spiegazione è perfetta. Comprendo la tua esigenza di fartelo da sola quando si è molto lontani da casa abbiamo bisogno di sentire i profumi e gustare gli stessi sapori che ci legano al nostro paese. Buon fine settimana. Baci :) Rosalba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione, ogni volta che sforno questo pane mi sento un po' a casa! baci e buon w.e. anche a te!

      Elimina
  30. Questo filone è un capolavoro e te lo dice una barese doc! sono arrivata qui dal contest Netcasa, mi piace molto il tuo blog e mi sono unita ai tuoi lettori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, verrò anch'io a trovarti con vero piacere!

      Elimina
  31. Complimenti è perfetto questo pane mi fai venir voglia di provare!!! L'ho visto pubblicato sul blog di Damiana e mi sono precipitata da voi!! Ha proprio ragione è proprio bello il vostro blog...da oggi vi seguo. A presto e Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e allora prova, fidati di me e Damiana, ne vale la pena!
      grazie per questo commento, mi ha fatto molto piacere. a presto e buona serata!

      Elimina
  32. Piacere di conoscere il vostro sito! Questo pane é irresistibile!!! Anch'io ho una passione smodata per i lievitati e sperimento come una matta, quando il tempo me lo permette!!! :-)
    Complimenti e a presto!!!! Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me è un piacere la tua visita, ti ringrazio per essere passata, ricambierò presto!
      baci e buona serata!

      Elimina
  33. segnato anche io! lo proverò presto!!!piacere di seguirvi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ella visita, a presto e buona domenica!

      Elimina
  34. Sono incantata ! E che voglia di fare questo pane !!! Da come lo descrivete sembra facile.... Complimenti !!! Un abbraccione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti è abbastanza facile, basta seguire tutte le indicazioni! grazie dei complimenti e buona domenica!

      Elimina
  35. Risposte
    1. grazie Sandra, poi fammi sapere!

      Elimina
    2. è uno spettacolo, ho condiviso ora la foto su FB nella bacheca di Damiana, complimenti !!!

      Elimina
  36. Dopo il mio insuccesso con la farina 00 Manitoba, ho trovato la tua ricetta. Tutta da provare!
    Ti ho linkata nel mio Blog ;o) ciao Emy

    RispondiElimina
  37. Ricetta favolosa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Era tanto tempo che ci provavo ma con scarsi risultati...
    E' venuto benissimo!
    Alla prossima!

    RispondiElimina
  38. Ho fatto il tuo pane http://hakuna-matata-rainbow.blogspot.it/2013/05/pane-50-farina-di-grano-duro-50-farina.html ricetta meravigliosa, grazie mille!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...